Radio radicale: registrazione del convegno « Per la costruzione dell’identità nazionale: Francesco De Sanctis e Pasquale Stanislao Mancini »

Registrazione audio di « LXVIII Congresso di Storia del Risorgimento – Per la costruzione dell’identità nazionale: Francesco De Sanctis e Pasquale Stanislao Mancini dalla provincia meridionale all’Europa »

In occasione del bicentenario della loro nascita, è dedicato a Francesco De Sanctis e Pasquale Stanislao Mancini, il tema del LXVIII congresso di storia del Risorgimento promosso nei giorni dal 25 al 28 ottobre 2017.

L’evento è stato organizzato dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

Prima giornata (mercoledì 25 ottobre 2017) , registrato a Napoli alle 16:12 (3 ore e 13 minuti)

Sono intervenuti: Renata De Lorenzo (presidente della Società Napoletana di Storia Patria), Annunziata Berrino (presidente del Comitato di Napoli dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano), Giuseppe Monsagrati (coordinatore del Consiglio Scientifico dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano), Andreas Gottsmann (rappresentante dei Gruppi Esteri dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano), Nino Daniele (assessore alla Cultura del Comune di Napoli), Anna Maria Rao (professoressa), Vincenzo De Luca (presidente della Regione Campania, Partito Democratico), Giuseppe Galasso (professore), Aurelio Cernigliaro (professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Austria, Cultura, De Sanctis, Democrazia, Diritto, Economia, Europa, Guerra, Intellettuali, Italia, Laicità, Letteratura, Liberalismo, Lxviii, Mancini, Mezzogiorno, Politica, Religione, Risorgimento, Società, Storia, Sud.

Seconda giornata (mattina) (giovedì 26 ottobre 2017) , registrato a Napoli alle 9:37 (3 ore e 5 minuti)

Sono intervenuti: Annunziata Berrino (presidente del Comitato di Napoli dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano), Laura Nay (professoressa), Luigi Mascilli Migliorini (professore), Giuseppe Monsagrati (coordinatore del Consiglio Scientifico dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Anticlericalismo, Cattolicesimo, Chiesa, Croce, Cultura, De Sanctis, Diritto, Filosofia, Intellettuali, Italia, Letteratura, Liberalismo, Lxviii, Mancini, Mezzogiorno, Politica, Riformismo, Risorgimento, Storia, Sud.

Seconda giornata (pomeriggio) (giovedì 26 ottobre 2017), registrato a Napoli alle 15:28 (2 ore e 49 minuti)

Sono intervenuti: Annunziata Berrino (presidente del Comitato di Napoli dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano), Andrea Ciampani (professore), Nicola De Blasi (professore), Guido Melis (professore), Roberto Balzani (professore), Renata De Lorenzo (presidente della Società Napoletana di Storia Patria).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cultura, De Sanctis, Diritto, Donna, Europa, Intellettuali, Italia, Letteratura, Lingua, Mancini, Mezzogiorno, Politica, Risorgimento, Storia, Sud.

Terza giornata (mattina) (venerdì 27 ottobre 2017), registrato a Napoli (2 ore e 56 minuti)

Sono intervenuti: Jean-Yves Frétigné (rappresentante dei Gruppi esteri dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano), Paolo Macry (ordinario di Storia contemporanea all’Università di Napoli « Federico II »), Cosimo Ceccuti (presidente della Fondazione Giovanni Spadolini Nuova Antologia), Alfio Signorelli (professore di Storia contemporanea presso l’Università de L’Aquila), Marco Meriggi (professore di storia delle istituziuoni politiche, Università Federico II di Napoli).

Tra gli argomenti discussi: Cultura, De Sanctis, Europa, Firenze, Giornalismo, Istituzioni, Mancini, Politica, Storia, Università.

Terza giornata (pomeriggio) (venerdì 27 ottobre 2017), registrato a Napoli (5 ore e 30 minuti)

Sono intervenuti: Romano Ugolini (presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano), John Anthony Davis (professore di Storia italiana ed europea presso l’Università del Connecticut), Erik Jayme (professore di diritto privato ed internazionale presso l’Università di Heidelberg), Laura Fournier-Finocchiaro (professoressa di Storia italiana presso l’Università Paris8 Vincennes-Saint Denis), Renata De Lorenzo (professoressa di storia contemporanea e presidente della « Società napoletana di Storia Patria »).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cultura, De Sanctis, Europa, Italia, Liberalismo, Mancini, Mezzogiorno, Napoli, Politica, Risorgimento, Storia, Sud.

1815 Italia ed Europa tra fratture e continuità


Istituto per la storia del Risorgimento italiano
Atti 36. 1815 Italia ed Europa tra fratture e continuità, Atti del LXVII Congresso di storia del Risorgimento italiano, 2017, pp.492

RELAZIONI:
ANTONINO DE FRANCESCO, Crisi ed eredità dell’età napoleonica: l’idea di Nazione;
JACQUES-OLIVER BOUDON, Le Congrès de Vienne: une refondation de l’Europe;
MARIA LUISA BETRI, Tra continuità e rotture: aspetti della vita culturale nell’Italia della Restaurazione;
LUIGI MASCILLI MIGLIORINI, 1815: Metternich e il principio dell’equilibrio europeo;
RENATA DE LORENZO, Da Murat al murattismo: il re, gli uomini, le generazioni;
LIVIO ANTONIELLI, Tra continuità e rivolgimento: il controllo del territorio tra fine Settecento e Unità;
ANDREAS GOTTSMANN, L’Italia e l’Austria al Congresso di Vienna;
GABRIELE CLEMENS, La politica museale e l’internazionalizzazione della cultura in Europa tra antico regime e Restaurazione (1750-1830);
SILVANO MONTALDO, Le scienze nell’Italia della restaurazione. Una questione sottovalutata;
FERNANDO MAZZOCCA, Francesco Hayez tra la celebrazione della gloria asburgica e il martirio patriottico;
VITTORIO CRISCUOLO, Il problema italiano al Congresso di Vienna;
MARINA CAFFIERO, La Chiesa e la questione ebraica nella Restaurazione: una svolta della politica papale;
PAOLA MAGNARELLI, Borghesi gentiluomini,gentiluomini borghesi:il filo rosso della politica;
CARLO CAPRA, Milano 1814-1816: continuità o rottura?
MARCO MERIGGI, Tra eredità napoleonica e revanche nobiliare.I corpi burocratici nell’Italia della Restaurazione (1815-1830);
EMANUELE PAGANO, Una rivoluzione scolastica. L’istruzione in Italia da Napoleone alla Restaurazione;

APPENDICE: ROSELLA FOLINO GALLO: Vincenzo Cuoco e la necessità degli insegnamenti di agricoltura