1815 Italia ed Europa tra fratture e continuità


Istituto per la storia del Risorgimento italiano
Atti 36. 1815 Italia ed Europa tra fratture e continuità, Atti del LXVII Congresso di storia del Risorgimento italiano, 2017, pp.492

RELAZIONI:
ANTONINO DE FRANCESCO, Crisi ed eredità dell’età napoleonica: l’idea di Nazione;
JACQUES-OLIVER BOUDON, Le Congrès de Vienne: une refondation de l’Europe;
MARIA LUISA BETRI, Tra continuità e rotture: aspetti della vita culturale nell’Italia della Restaurazione;
LUIGI MASCILLI MIGLIORINI, 1815: Metternich e il principio dell’equilibrio europeo;
RENATA DE LORENZO, Da Murat al murattismo: il re, gli uomini, le generazioni;
LIVIO ANTONIELLI, Tra continuità e rivolgimento: il controllo del territorio tra fine Settecento e Unità;
ANDREAS GOTTSMANN, L’Italia e l’Austria al Congresso di Vienna;
GABRIELE CLEMENS, La politica museale e l’internazionalizzazione della cultura in Europa tra antico regime e Restaurazione (1750-1830);
SILVANO MONTALDO, Le scienze nell’Italia della restaurazione. Una questione sottovalutata;
FERNANDO MAZZOCCA, Francesco Hayez tra la celebrazione della gloria asburgica e il martirio patriottico;
VITTORIO CRISCUOLO, Il problema italiano al Congresso di Vienna;
MARINA CAFFIERO, La Chiesa e la questione ebraica nella Restaurazione: una svolta della politica papale;
PAOLA MAGNARELLI, Borghesi gentiluomini,gentiluomini borghesi:il filo rosso della politica;
CARLO CAPRA, Milano 1814-1816: continuità o rottura?
MARCO MERIGGI, Tra eredità napoleonica e revanche nobiliare.I corpi burocratici nell’Italia della Restaurazione (1815-1830);
EMANUELE PAGANO, Una rivoluzione scolastica. L’istruzione in Italia da Napoleone alla Restaurazione;

APPENDICE: ROSELLA FOLINO GALLO: Vincenzo Cuoco e la necessità degli insegnamenti di agricoltura


Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *